Storie di Economia Circolare

Strumenti di sensibilizzazione, informazione e networking sul tema dell’economia circolare

Periodo: 2017-2019

Committente: Consorzio Ecodom

Il progetto Storie di Economia Circolare è nato con l’obiettivo di progettare e implementare strumenti di sensibilizzazione, informazione e networking sul tema dell’economia circolare. Attraverso lo scambio di esperienze e la partecipazione alle iniziative proposte, Storie di Economia Circolare ha agito per innescare nelle imprese, nelle organizzazioni del terzo settore e negli altri promotori della transizione verso la circolarità, processi di consapevolezza, favorendo la promozione di nuovi modelli economici fondati sulla piena sostenibilità ambientale e sociale.

Il progetto è stato promosso da Ecodom (Consorzio italiano per il recupero dei rifiuti elettronici – a seguito della fusione con Remedia, avvenuta nel 2020, ha preso il nome di ERION) e da CDCA (Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali).

Il nostro ruolo

Abbiamo preso parte al Comitato Scientifico come esperti di metodi e strumenti per la valutazione ambientale.

In qualità di partner scientifico del progetto abbiamo avuto un particolare ruolo nella definizione del sistema di criteri e strumenti per il rilevamento delle caratteristiche di circolarità e di sostenibilità ambientale e sociale delle iniziative delle imprese e delle organizzazioni del terzo settore.

Le attività

Nell’ambito del progetto Storie di Economia Circolare sono stati progettati e implementati due principali strumenti: l’Atlante Italiano dell’Economia Circolare e il Concorso Storie di Economia Circolare.

Per la costruzione della struttura dell’Atlante e il suo popolamento, i partner di progetto sono stati impegnati nelle seguenti attività:

  • Sviluppo della metodologia per la mappatura ed elaborazione dei criteri per la valutazione della circolarità e della sostenibilità ambientale e sociale delle iniziative mappate,
  • Progettazione ed implementazione degli strumenti di mappatura e della piattaforma web interattiva nella quale è integrato lo strumento di mappatura partecipata,
  • Organizzazione dell’evento di lancio della piattaforma e di iniziative per la sua divulgazione.

Nello specifico Poliedra, a partire dal tradizionale metodo di valutazione ambientale, ha curato l’elaborazione del sistema di criteri per il rilevamento delle caratteristiche di circolarità e di sostenibilità ambientale e sociale delle iniziative portate avanti da imprese e organizzazioni no profit in applicazione dei principi di economia circolare o svolte nell’ambito di percorsi di transizione verso modelli economici di tipo circolare, sviluppando in particolare la dimensione ambientale. Inoltre, nella prima fase seguente al lancio dell’Atlante, ha svolto un’analisi di coerenza sul campione mappato che ha portato all’individuazione di alcune proposte di revisione e miglioramento della struttura dell’Atlante stesso e dello strumento di mappatura, poi implementate nel portale web del progetto.

Risultati

Il progetto ha realizzato quali principali prodotti:

  • l’Atlante Italiano dell’Economia Circolare, piattaforma web interattiva lanciata a dicembre 2017, che censisce e racconta oltre 150 esperienze di realtà economiche e associative impegnate ad applicare i principi dell’economia circolare;
  • il Concorso Storie di Economia Circolare, realizzato in due edizioni, dedicato al racconto di storie virtuose di economia circolare in Italia, al quale hanno partecipato complessivamente 118 concorrenti, votati da decine di migliaia di utenti del web e da una giuria tecnica di esperti del mondo dell’informazione e della cultura.

La griglia di criteri per la valutazione della circolarità e della sostenibilità ambientale e sociale delle iniziative censite nell’Atlante dell’Economia Circolare è stata pubblicata sul portale all’interno delle Linee Guida.

Sviluppi

Nel 2020, dall’esperienza di Storie di Economia Circolare, è nata la testata giornalistica online EconomiaCircolare.com che si propone di approfondire i temi economia circolare e sostenibilità, rivolgendosi agli addetti ai lavori e appassionati di questioni ambientali, e, al contempo, di rappresentare uno spazio di informazione accreditata e di discussione allargata sulla tematica.

I promotori, ERION – Ecodom. Remedia. Producer Responsability e CDCA – Centro Documentazione Conflitti Ambientali, per l’occasione hanno lavorato per ampliare la partnership scientifica che oggi comprende ENEA – Agenzia Nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile, CNR – Consiglio Nazionale delle Ricerche, ISPRA – Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale e UNI – Ente Italiano di Normazione.

Le nostre Case History

BiTiBi

Easy and energy efficient from door to door Bike+Train+Bike

INSPIRE grid

Improved and eNhanced Stakeholders Participation In Reinforcement of Electricity Grid