Assistenza tecnica all’autorità ambientale per i fondi strutturali di regione Lombardia

Periodi: 2002-2007; 2008-2015; 2016-2023

Committente: Regione Lombardia

L’Autorità Ambientale (regionale e nazionale) è stata istituita in Italia nell’ambito della Programmazione Comunitaria 2000-2006, con il compito di assicurare l’integrazione della componente ambientale nei Programmi in una prospettiva di sviluppo sostenibile e di garantire il rispetto della politica e della legislazione comunitaria in materia di ambiente.

Il nostro ruolo

Poliedra ha accompagnato la fase istitutiva dell’Autorità Ambientale in Regione Lombardia grazie all’attivazione di un Protocollo di intesa con il Ministero dell’Ambiente e la Regione, che attribuiva al Consorzio il ruolo di partner tecnico-scientifico a supporto regionale.

Successivamente, grazie all’aggiudicazione di gare pubbliche, il Consorzio ha fornito assistenza tecnica all’Autorità Ambientale di Regione Lombardia nei periodi di programmazione 2007-2013 e 2014-2020, occupandosi del POR FESR, del Programma di Sviluppo Rurale e del Programma di Cooperazione Italia-Svizzera.

Le attività

Nell’arco di questi anni ci siamo occupati ad esempio di:

  • ideazione e predisposizione di bandi di cofinanziamento rivolti agli Enti Locali, finalizzati alla diffusione degli strumenti di sostenibilità ambientale (Agenda 21 locale, Carta Europea del Turismo Sostenibile, GPP, EMAS, contabilità ambientale);
  • predisposizione di criteri ambientali per la selezione dei progetti più performanti tramite bandi di finanziamento rivolti sia agli Enti (valorizzazione del patrimonio in chiave turistica, infrastrutture di trasporto, interventi di efficientamento energetico degli edifici, …) che alle imprese;
  • valutazione ambientale degli strumenti di progettazione integrata e programmazione negoziata (fra i più recenti i Piani di Sviluppo Locale Leader e le Strategie per le Aree interne);
  • impostazione e gestione dei sistemi di monitoraggio ambientale dei Programmi, realizzati ai sensi della VAS, inclusa la redazione dei report periodici di monitoraggio;
  • progettazione e co-gestione con esperti di settore di azioni di accompagnamento agli Enti lombardi finalizzate ad accrescere le loro competenze in materia di partecipazione pubblica alle decisioni,  strumenti partecipati di analisi del paesaggio, risparmio energetico e diffusione delle fonti energetiche rinnovabili.

Nella fase attuale stiamo perfezionando il monitoraggio ambientale dei Programmi, che sarà orientato anche a fornire spunti per la Programmazione post 2020 e ci concentreremo sulla realizzazione di prodotti di comunicazione per valorizzare i risultati ambientali dei Programmi, attività che andranno avanti fino al 2023.

Risultati

Due aspetti significativi del progetto riguardano:

  • l’intervento nell’ambito di processi complessi di gestione dei finanziamenti comunitari, operando in relazione con numerosi altri attori pubblici: Regione, Ministeri, Commissione Europea, Comuni e attori privati;
  • l’ampiezza delle tematiche trattate e di conseguenza l’attivazione di competenze fortemente interdisciplinari (fra le altre: sviluppo rurale, eco-innovazione delle imprese, sostenibilità ambientale delle infrastrutture, valorizzazione del patrimonio naturale e culturale, ecc.)

Nell’ambito del progetto sono stati realizzati numerosi strumenti per l’orientamento delle politiche di sviluppo verso la sostenibilità ambientale, quali ad esempio criteri, indicatori, vademecum e linee guida.